Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
Versione italiano Italiano English Version English Deutsch Version Deutsch Version française Française Versión en español Español
Rete Civica » HOME » Descrizione
Stampa la pagina RSS Twitter Facebook

Descrizione

I Musei Civici Fiorentini hanno il compito di conservare e valorizzare il patrimonio d’arte civico mettendolo a disposizione della fruizione pubblica nel senso più ampio e democratico possibile; essi sono un servizio pubblico, con funzioni culturali e sociali, un diritto dei cittadini.

I Musei Civici Fiorentini sono costituiti da una ricchezza e da una varietà articolata di collezioni  custodite per la maggior parte in edifici antichi: il Museo di Palazzo Vecchio, il Museo di Santa Maria Novella, la Fondazione Salvatore Romano presso il cenacolo di Santo Spirito, il Museo Stefano Bardini e il Museo Novecento presso l'antico Spedale delle Leopoldine di Piazza Santa Maria Novella.

A questi che sono i Musei oggi aperti al pubblico, si affiancano il Forte di Belvedere, aperto in occasione di mostre temporanee e la Galleria Rinaldo Carnielo, attualmente chiusa al pubblico, in attesa dell’avvio di un nuovo progetto di allestimento.

Ai Musei va aggiunta la serie di Chiese ”con i quadri, con le statue, coi mobili di chiesa, e tutti gli oggetti d’arte e gli arredi sacri che vi si trovano” acquisite in concessione d’uso con quanto disposto dal Rogito Guerri del 29/04/1868 a seguito della legge di soppressione degli Enti religiosi sottoscritta dal ministro Siccardi nel 1866 tra le quali si ricordano: Santa Maria Novella con i suoi chiostri monumentali, Santa Maria del Carmine con la Cappella Brancacci, San Firenze, Santissima Annunziata e Santo Spirito.

A queste chiese si affiancano una serie di altri edifici religiosi per i quali i Musei Civici Fiorentini hanno in vario modo acquisito competenze nel corso del tempo relativamente al patrimonio di oggetti d’arte mobili, quali San Salvatore al Monte, San Giovannino degli Scolopi, la Cappella di San Romano a Settignano, Santa Maria del Pellegrino, San Giuseppino.

Contribuiscono a formare il patrimonio di opere d’arte di cui i Musei Civici Fiorentini curano la gestione, conservazione e valorizzazione anche le numerose raccolte che il Comune ha ricevuto in dono da collezionisti, artisti e istituzioni cittadine, in parte confluite nei Musei esistenti e in parte in deposito presso altri Enti.


città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484
Privacy
Note Legali
Accessibilità
Licenza Creative Commons

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006