Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
Versione italiano Italiano English Version English Deutsch Version Deutsch Version française Française Versión en español Español
Rete Civica » HOME » Museo di Palazzo Vecchio
Stampa la pagina RSS Twitter Facebook

icon_galleryMuseo di Palazzo Vecchio

Da oltre sette secoli il Palazzo della Signoria, più noto come Palazzo Vecchio, è il simbolo del potere civile della città di Firenze. Eretto tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo per ospitare i Priori delle Arti e il Gonfaloniere di Giustizia, il supremo organo di governo della città, nel corso del tempo è stato oggetto di numerosi interventi di ampliamento e trasformazione.

Novità ed eventi

30 aprile 2016: Prima notte d'Estate

Museo di Palazzo Vecchio e Museo Novecento aperti gratuitamente dalle ore 19 alle ore 24

 

1 maggio 2016: La Domenica Metropolitana

Ingresso, visite guidate e attività educative gratuite per i residenti nella città metropolitana di Firenze

Lunedì 2 maggio 2016: Avviso per i visitatori

Causa cerimonia istituzionale il museo sarà aperto dalle ore 16 alle ore 23

venerdì 6 maggio 2016: Avviso per i visitatori

Causa cerimonia il museo sarà aperto dalle ore 20 alle ore 23

Abbonamento Annuale Musei Civici Fiorentini

Riservato esclusivamente ai residenti nell’Area Metropolitana di Firenze
(in vendita presso l'Info Point del Museo di Palazzo vecchio)

Guide al Museo per ciechi e ipovedenti

Disponibile gratuitamente per i visitatori del Museo di Palazzo Vecchio una guida in Braille con immagini in rilievo e una guida per ipovedenti

Jan Fabre. Spiritual Guards

Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio, 15 aprile – 2 ottobre
Forte Belvedere, 14 maggio – 2 ottobre

Per i soci di unicoopfirenze

IN DUE CON UN BIGLIETTO


» Archivio eventi



città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484
Privacy
Note Legali
Accessibilità
Licenza Creative Commons

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006