Rete civica del Comune di Firenze
%> <% Versione italiano Italiano English Version English
Rete Civica » HOME » Museo di Palazzo Vecchio » Visita il museo » Sala di Opi
Stampa la pagina Twitter Facebook

Sala di Opi

L’ambiente è intitolato a Opi, moglie di Saturno e dea della prosperità. Corrisponde alla sottostante Sala di Lorenzo il Magnifico, le cui doti diplomatiche furono riconosciute e apprezzate da molti sovrani, così come Opi fu adorata da numerosi popoli. La divinità compare al centro del soffitto, circondata dalle allegorie delle stagioni e dei mesi dell’anno, accompagnati dai rispettivi segni zodiacali

1555-1557
Pitture: Giorgio Vasari, Cristofano Gherardi e Marco Marchetti da Faenza, olio su tavola (soffitto) e affresco (fregio)
Pavimento con emblemi ducali: Santi Buglioni, terracotta

SOFFITTO
La dea Opi in trionfo su un carro trainato da leoni, preceduta da sacerdoti armati12G. Vasari e C. Gherardi, La dea Opi


città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484
Privacy
Note Legali
Accessibilità
Licenza Creative Commons

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006